Vacanze 2012

P1010066

Quest’anno sull’onda del cambiamento, abbiamo deciso di trascorrere le nostre vacanze in Spagna.

Eravamo un po’ stufi della Calabria e soprattutto del Paesino che ti obbligava ad una routine senza possibilità di diversivi o di divertimenti. E anche della solitudine perchè sempre nel suddetto paesello, la gente è così chiusa che è impossibile fare amicizia. Così preso il coraggio a due mani siamo partiti, abbiamo percorso un bel po’ di chilometri e abbiamo raggiunto dei nostri amici spagnoli a Jerez de la Frontera. I bambini, contrariamente a quello che mi aspettavo, sono stati fantastici, ci hanno seguito alla grande e si sono adattati sia agli orari ( pur avendo lo stesso fuso orario gli spagnoli sono sfasati di ben 3 ore rispetto a noi) sia agli spostamenti e alla mancanza di routine (che per il Malandrino fino a qualche mese fa era fondamente per mantenere il suo equilibrio psicofisico). La Patacca mi ha stupito moltissimo e mi ha dato prova per l’ennesima volta della sua enorme capacità di adattamento. Sono proprio soddisfatta delle nostre vacanze, abbiamo imparato tante cose, su di noi, sui bambini e soprattutto abbaimo ricominciato a viaggiare che ci è sempre piaciuto moltissimo. Ecco uno scorcio del nostro viaggio: Herez de la Frontera, Benalmadena, Granada, ancora Benalmadena e poi Siviglia.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.